Caos Tiscali: ancora ritardi nelle attivazioni UltraFibra e assistenza inesistente


Nonostante la buona crescita nel settore mobile (dove ha superato le 260.000 linee) e il suo primo utile nella storia del gruppo (qui il nostro articolo dedicato), continuano le segnalazioni e i reclami relativi all’attivazione del servizio UltraFibra di Tiscali.

Servizio che, va ricordato, Tiscali offre su rete Open Fiber in diverse città italiane, al pari dei suoi concorrenti Infostrada e Vodafone, dove però il numero di segnalazioni per ritardi è nettamente inferiore.

Grazie alle testimonianze di diversi clienti dell’operatore sardo, a controllo russo, sono registrati alcuni ritardi record nell’attivazione del servizio UltraFibra in città come Milano, dove risultava disponibile già dallo scorso giugno.

Alcuni utenti sono arrivati a raggiungere e superare la soglia dei 100 giorni, con diversi casi in cui si è andato ben oltre i 4 mesi di attesa!

Aumentano anche i reclami al Servizio Clienti, dove le attese per parlare con un operatore del 130 arrivano alle stelle, sui canali social non si ricevono risposte (addirittura nella data di oggi, il servizio risulta non disponibile su Facebook, dove aumentano i commenti di protesta) e le richieste di supporto tramite l’applicazione ufficiale spesso spariscono nel nulla (e qui non è chiaro se vengano cancellate o sia un bug dell’applicazione stessa).

Tutto tace da parte di Tiscali e aumentano le proteste sui social e sui forum dei vari clienti, così come i reclami nei confronti del gruppo.

Cosa fare in questi casi? La carta servizi di Tiscali, spiega che il cliente privato ha diritto a 2,5 euro di rimborso per ogni giorno di ritardo per la mancata attivazione dell’offerta richiesta, al superamento del 90esimo giorno dalla sottoscrizione del contratto (fino ad un massimale di 100 euro).

Per effettuare richiesta di rimborso, è necessario inviare il reclamo via fax al numero 800910028 il giorno stesso in cui si arriva al 90esimo giorno, per poter usufruire da subito del rimborso (se si effettua la richiesta in ritardo, verranno rimborsati solo i giorni successivi alla richiesta stessa).

In caso di mancata risposta al reclamo (oltre i 45 giorni è possibile richiedere un ulteriore indennizzo di 1 euro per ogni giorno di ritardo o mancata risposta), è possibile procedere con una segnalazione al Corecom.

Grazie alla segnalazione inviata al Corecom, il consumatore potrà avviare procedura di conciliazione con l’operatore e richiedere ciò che gli spetta di diritto, il rimborso per eventuali ritardi e/o disservizi segnalati. Ad oggi è la soluzione migliore in caso di problemi di questo tipo e non prevede alcun costo per il cliente che ha subito il disservizio.

Procedura questa che consigliamo caldamente a tutti gli utenti (e vale per qualsiasi operatore) che hanno subito o stanno subendo disservizi o mancate attivazioni/migrazioni. Segnalateci nei commenti le vostre esperienze dirette.


Rimani sempre aggiornato con Telefonia.Today, ora anche su Telegram! Seguici su Facebook, Twitter e Google+ e condividi questo articolo sui tuoi canali social preferiti!

 

2 Risposte

  1. Alfredo ha detto:

    Riporto qui la mia esperienza forse può servire ad altri e far risparmiare tempo. Da Agosto sto attendendo l’attivazione dell’UltraFibra, oggi 11 Novembre , dopo 2h e 15 di chiamata con il 130 ed essere stato ribalzato da 3 operatori, mi è stato detto che ad oggi non sta avvenendo nessuna attivazione della UltraFibra a nessun cliente, che ci sono dei problemi (ma non si sa di che natura), che non sanno che tempi ci siano e che attualmente è tutto fermo. Intato però a Bologna e Milano continuano a fare pubblicità per nuovi abbonamenti. Ci sarà ancora da attendere molto suppongo. Sarebbe da capire se anche Vodafone e Wind si trovano nella stessa situazione visto che l’operatore pubblico dell’ultraFibra su Milano e Bologna è sempre lo stesso cioè MetroWeb. Sicuramente manderò il reclamo come descritto nell’articolo.

  2. Paolo ha detto:

    Un disastro su tutta la linea! Oltre 130 giorni di attesa e non ottengo nessun tipo di risposta da qualsiasi canale provi a contattare Tiscali. Mai visto un servizio più scadente di questo!

Dicci la tua o Rispondi ad un commento...