Divieto di applicazione fatturazione a 28 giorni: è legge!


Finalmente una buona notizia per i consumatori italiani, che presto potranno dire definitivamente addio all’odiosa fatturazione a 28 giorni applicata dai gestori telefonici e pay tv.

E’ stato infatti approvato ieri dalla Camera il decreto fiscale che, tra le varie novità, prevede anche il divieto di applicare la fatturazione a 28 giorni anziché mensile da parte di operatori telefonici e pay tv.

D’ora in poi tutti i principali gestori di rete e alcuni degli operatori mobili virtuali che applicavano gli addebiti ogni 4 settimane dovranno adeguarsi e tornare alla fatturazione su base mensile.

Se così non sarà, sono previste multe fino a 5 milioni di euro per gli operatori e rimborsi per i clienti (50 euro forfettari più 1 euro per ogni giorno di ritardo).

La legge appena approvata lascia agli operatori 120 giorni di tempo per adeguarsi alla nuova fatturazione mensile, quindi entro fine marzo 2018 questa pratica che ha portato ad una bolletta in più all’anno a tantissimi consumatori italiani, non esisterà più.

L’AGCOM da oggi in poi sarà chiamata a vigilare sul rispetto delle nuove norme, applicando eventualmente le multe previste dalla nuova legge a tutti quei gestori che non dovessero adeguarsi.


Rimani sempre aggiornato con Telefonia.Today, ora anche su Telegram! Seguici su Facebook, Twitter e Google+ e condividi questo articolo sui tuoi canali social preferiti!

Dicci la tua o Rispondi ad un commento...