Fastweb, ritorno alla fatturazione a 30 giorni dal 2018


Il provvedimento aperto da AGCOM nei confronti di diversi gestori e l’intervento del Governo sembrano aver convinto Fastweb ad un ritorno alla fatturazione a 30 giorni, contro gli attuali 28, che fino ad oggi ha comportato per i clienti un aumento dei costi non indifferente.

La cosiddetta “tredicesima” a cui si era adeguata anche Fastweb, ora sembra avere i mesi contati. Secondo quanto dichiarato dal CEO di Fastweb in una intervista a il Sole 24 Ore in edicola domenica, per il fisso e le offerte convergenti si tornerà presto alla fatturazione a 30 giorni.

Per l’esattezza la novità dovrebbe diventare realtà ad inizio 2018, almeno secondo le parole di Calcagno:

Abbiamo già comunicato ad Agcom che ci adegueremo prima possibile, ma ormai con il nuovo anno

Aggiungendo:

La cosa importante però, ora, è che se si vuole tornare indietro sui 28 giorni, che lo si faccia per il fisso e le offerte ibride, come ci viene richiesto, ma anche per il mobile puro dove invece i 28 giorni sono consentiti. Altrimenti ci sarà una discriminazione sul mercato per operatori come noi…

E proprio sul mobile, dove Fastweb è Full MVNO su rete TIM (ovvero gestisce in autonomia il servizio di telefonia mobile, ma per la trasmissione del traffico voce e dati sfrutta la rete 2G/3G e 4G/4G+ di TIM), anticipa che dal 20 novembre verranno aggiunti nuovi contenuti alla propria offerta.

via mvnonews.com


Rimani sempre aggiornato con Telefonia.Today, ora anche su Telegram! Seguici su Facebook, Twitter e Google+ e condividi questo articolo sui tuoi canali social preferiti!

Una risposta

  1. Paoletta ha detto:

    Felice di usare e premiare CoopVoce che fattura da sempre 30 giorni, invece che questi la@@i che con la tariffazione a 28 giorni si son regalati una bella tredicesima a spese nostre.

Dicci la tua o Rispondi ad un commento...