Torna l’offerta Special di Kena Mobile. On Air il nuovo spot tv (video)


Nuovamente disponibile da oggi l’offerta Kena Special di Kena Mobile, che prevede (al costo di 5 euro al mese) 1.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 50 SMS e 5 Giga di traffico internet (su rete 3G TIM).

L’offerta è attivabile esclusivamente online e solo fino al 30 aprile 2018 (salvo proroghe) al costo complessivo di 20 euro (costo di attivazione di 9 euro, più 5 euro di “costo di configurazione”, 5 euro del primo canone e 1 euro di ricarica).

Se il credito non è sufficiente a coprire il costo di rinnovo dell’offerta, questa risulterà sospesa per 90 giorni durante i quali i minuti, gli SMS e i dati saranno tariffati come previsto dal Piano Base Kena, fino ad esaurimento del credito, salvo opzioni aggiuntive attive sulla linea.

Se la ricarica non viene effettuata entro i 90 giorni dalla data del mancato pagamento del costo di rinnovo, sarà avviato il processo di cessazione dell’offerta.

E’ possibile utilizzare i minuti e gli SMS dell’offerta anche nel Roaming in UE, mentre per il traffico dati è prevista una limitaziona a 1.5 Giga al mese (invece di 5 GB previsti su territorio nazionale).

Il piano Kena Base prevede: 35 centesimi al minuto per tutte le chiamate verso numerazioni nazionali, senza scatto alla risposta. Ogni singolo SMS inviato ha un costo di 25 centesimi di euro mentre il traffico dati è tariffato 50 centesimi ogni 50 MB.

Spot tv Kena Mobile

Questo che potete vedere qui di seguito, è lo spot realizzato da Kena Mobile e in onda da oggi sui principali canali tv nazionali, con protagonisti Fedez e Lino Banfi.

Secondo quanto riportato da MVNO News, lo spot andrà in onda diversi giorni, per poi proseguire su web e canali social dell’operatore e sarà trasmesso anche questa sera (mercoledi 18 aprile), all’interno del tg satirico Striscia la Notizia.

via mvnonews.com


Non perderti le notizie e le novità pubblicate su Telefonia.Today, attiva le nostre notifiche gratuite su Telegram e seguici (o condividi questo articolo) su Facebook, Twitter e Google+