L’asta 5G chiude con incassi da oltre 6,5 miliardi di euro


Si è conclusa questo martedi 2 ottobre, dopo 14 giornate di rilanci l’asta per l’assegnazione delle frequenze 5G, che ha visto in gara Iliad ItaliaWind TreTelecom ItaliaVodafone Italia e Fastweb.

L’introito raggiunto ha superato del 164% il valore delle offerte iniziali e del 130,5% la base d’asta. L’ammontare totale delle offerte per le bande messe a gara ha raggiunto i 6.550.422.258 euro, superando di oltre 4 miliardi l’introito minimo fissato nella Legge di Bilancio.

In particolare:

  • i lotti per la banda 700 MHz FDD hanno raggiunto la quota di 2.039.909.188 euro;
  • i lotti per la banda 3700 MHz hanno raggiunto quota pari a 4.346.820.000 euro;
  • i lotti per la banda 26 GHz hanno raggiunto la quota di 163.693.070 euro.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato che nessuna offerta è stata fatta per i lotti 700 MHz SDL, pertanto i soggetti che ne abbiano manifestato l’interesse potranno partecipare alla fase di gara successiva, secondo le procedure previste dal disciplinare di gara per frequenze non aggiudicate, che si svolgerà a partire da venerdì 5 ottobre.

Per quanto riguarda la banda 700 MHz FDDTIM si è aggiudicata due blocchi da 5+5 MHz per un investimento di 680.200.000 euro, mentre a Vodafone Italia due blocchi da 5+5 MHz per un investimento di 683.236.396.

Iliad si è aggiudicata i 10 MHz del lotto riservato per un investimento di 676.472.792 euro mentre a Vodafone Italia due blocchi da 5+5 MHz per un investimento di 683.236.396.

Per le frequenze 3700 MHz, le più ambite, perché disponibili già dal 2019, TIM si è aggiudicata un blocco specifico da 80 MHz per 1.694.000.000, Vodafone un blocco da 80 MHz per 1.685.000.000.

Iliad si è aggiudicata un blocco specifico da 20 MHz per 483.900.000 euro, Wind Tre un blocco da 20 MHz per  483.920.000 euro.

Nella banda 26 GHz i cinque gestori in gara si sono aggiudicati un blocco a testa, senza dunque nessun escluso, con investimenti molto simili tra loro:

  • 33.020.000 euro per Telecom Italia,
  • 32.900.000 euro per Iliad Italia
  • 32.600.000 euro per Fastweb
  • 32.586.535 euro per Wind Tre
  • 32.586.535 euro per Vodafone Italia

via universofree.com


Non perderti le notizie e le novità pubblicate su Telefonia.Today, attiva le nostre notifiche gratuite su Telegram e seguici (o condividi questo articolo) su Facebook, Twitter e Google+

Dicci la tua o Rispondi ad un commento...