Roaming Like At Home: dal 1° gennaio 2018 nuovo massimale per il traffico dati in roaming


Da giugno 2017, le nuove norme dell’UE sul roaming a tariffa nazionale (“Roam Like At Home“) consentono di utilizzare il cellulare all’estero in qualsiasi altro paese dell’UE senza dover pagare tariffe aggiuntive di roaming.

Le norme si applicano alle chiamate (a telefoni cellulari e fissi), all’invio di messaggi di testo (SMS) e all’uso di servizi di dati all’estero. Queste disposizioni si applicano anche quando si ricevono chiamate o messaggi in roaming anche se la persona chiamata utilizza un altro operatore mobile. In pratica, con la nuova normativa, non sono previste spese supplementari per effettuare o ricevere chiamate in roaming.

Per quanto riguarda il consumo di traffico dati nei 31 Paesi aderenti al Roaming Like At Home, in alcuni casi (a differenza del traffico voce e SMS) potrebbe essere applicato un sovrapprezzo pari al massimale previsto per i prezzi all’ingrosso in tutta l’UE.

Questo massimale, che è stato di 7.70 euro per GB (IVA esclusa) per tutto il 2017, si è abbassato da questo primo gennaio 2018 a 6 euro per GB (IVA esclusa) e rappresenta il prezzo massimo che l’operatore nazionale deve pagare a quello estero quando si usano i servizi di roaming dati.

Nell’ambito della politica sull’uso corretto, l’operatore telefonico ha la possibilità di monitorare e verificare l’attività di roaming del cliente negli ultimi 4 mesi. Se, nel corso di tale periodo, è stato trascorso più tempo all’estero che nel proprio paese e l’uso in roaming supera l’uso nazionale, l’operatore ha la facoltà di contattarti e chiederti di chiarire la situazione (per farlo ci sono a disposizione 14 giorni).

Nel caso in cui si continui a trascorrere più tempo all’estero e a ricorrere più al roaming che al traffico nazionale, l’operatore potrebbe iniziare ad applicare un sovrapprezzo al consumo in roaming. I sovrapprezzi sono soggetti ai seguenti massimali (IVA esclusa):

  • 3,2 centesimi al minuto per ogni chiamata voce effettuata
  • 1 centesimo al minuto per ogni SMS
  • 6 euro per GB di traffico dati per tutto il 2018

Se utilizzate un operatore mobile italiano che applica un sovrapprezzo al traffico dati in roaming, quando vi recate in uno dei 31 Paesi aderenti al Roaming Like At Home, è bene ricordare che la nuova tariffa sul traffico dati è passata dai 7.70 euro del 2017 ai 6 euro del 2018 (IVA esclusa). Attenzione dunque e ricordatevi di controllare bene i costi che vi vengono applicati all’estero.


Rimani sempre aggiornato con Telefonia.Today, ora anche su Telegram! Seguici su Facebook, Twitter e Google+ e condividi questo articolo sui tuoi canali social preferiti!

Dicci la tua o Rispondi ad un commento...