Salt: 45% della popolazione svizzera coperta da rete 4G+


L’operatore mobile svizzero Salt ha comunicato oggi  di aver continuato la sua opera di diffusione della tecnologia 4G+, che nel mese di agosto ha raggiunto il 45% della popolazione svizzera.

La tecnologia, basata sull’aggregazione di almeno due radiofrequenze diverse, offre una velocità di trasmissione fino a 300 Mbit/s ed è disponibile in tutte le principali città svizzere. Durante l’estate, molti impianti antenna sono stati aggiornati in tutto il paese, mentre Basilea, Ginevra, Losanna e Zurigo continuano a offrire la più consistente rete mobile ultra veloce di tutto il paese.

Copertura Salt Agosto 2017

L’ultima generazione di impianti antenna 4G+ permette adesso di quadruplicare simultaneamente la capacità di traffico generale supportato nei dintorni, aumentando in modo significativo la velocità di download e upload dei dispositivi connessi alla rete Salt, in particolare nelle ore in cui il consumo dati è più elevato.

Buone notizie queste, soprattutto per chi fa uso di applicazioni più dispendiose in termini di dati, quali FaceTime, Skype, Snapchat e Periscope e alcune funzioni di Instagram e di Facebook. Scaricare contenuti durante gli spostamenti, visualizzare, condividere e guardare contenuti video in live streaming senza interruzioni è ormai una realtà per i clienti Salt in prossimità di queste antenne.

A.Schönenberger, CEO di Salt Mobile, ha dichiarato:

La progressiva digitalizzazione dell’economia e della società unita alle alte esigenze di mobilità della popolazione sono alla base di un vero boom di richieste di servizi mobili e capacità. Salt si vanta di poter già offrire una copertura 4G+ ultra veloce per quasi la metà della popolazione svizzera e la cifra cresce giorno dopo giorno.

Salt ha inoltre esteso la rete 4G a numerose antenne preesistenti. Ad agosto sono state aggiornate le antenne di Martigny, Erlen, Wimmis, Küssnacht am Rigi, Schwägalp e della via transalpina del San Bernardino, dove i nostri clienti hanno potuto constatare un miglioramento della copertura rete.

fonte: comunicato stampa


Telefonia.Today è ora anche su Facebook, Twitter e Google+, unisciti anche tu oppure condividi questo articolo!