Spusu debutterà in Italia nel primo trimestre 2020 su rete Wind Tre


Dopo l’anteprima dei colleghi di MVNO News (portale di riferimento in Italia per quanto riguarda le notizie sugli operatori mobili virtuali), arriva la conferma ufficiale e soprattutto arrivano nuovi dettagli su spusu, l’operatore che debutterà nel primo trimestre 2020 nel nostro Paese, con sede operativa a Milano.

Spusu

Stando a quanto annunciato dai due amministratori della società, Karl Katzbauer e Christian T. Anton, spusu opererà come Full-MVNO appoggiandosi alla rete Wind Tre e si concentrerà su tariffe convenienti, senza vincoli e senza costi nascosti.

“Usiamo una tecnologia creata e sviluppata dai nostri programmatori. Questa scelta ci offre due grandi vantaggi. Da un lato evitiamo concessioni costose, pertanto possiamo offrire ai nostri clienti prezzi più convenienti. Dall’altra parte, grazie alla nostra tecnologia personalizzata, siamo molto più protetti da attacchi informatici”, spiega Anton.

Il vero e proprio focus di spusu resta il cliente. “Il nostro obiettivo è offrire ai nostri clienti italiani un’assistenza competente, una consulenza professionale e trattare il cliente come una persona e non come un numero”, spiega Katzbauer.

Attualmente in Austria il cliente spusu ha diversi vantaggi: i dati che non sono stati utilizzati vengono trasferiti al mese successivo come unità aggiuntive. Inoltre, l’operatore offre la massima velocità nella rete 4G – in futuro anche rete 5G – ovviamente senza costi aggiuntivi per i clienti. Caratteristiche simili sono anche previste per il mercato italiano.

L’azienda spusu Italia S.r.l.

spusu è un operatore mobile virtuale lanciato a Vienna nel 2015. Attualmente è l’operatore di telefonia mobile in più rapida crescita in Austria. Punti di forza dell’azienda sono tariffe trasparenti e il servizio clienti. In Austria l’operatore è già stato premiato dai consumatori austriaci per la sua qualità ed efficienza. In Italia spusu Italia S.r.l. utilizzerà l’infrastruttura di Wind Tre e sarà lanciato nel primo trimestre del 2020.

via mvnonews.com


Non perderti le notizie e le novità pubblicate su Telefonia.Today, attiva le nostre notifiche gratuite su Telegram e seguici (o condividi questo articolo) su Facebook Twitter

Dicci la tua o Rispondi ad un commento...